1887
Research Articles Open Access
Like 0
This item has no PDF Download

Abstract

Tra i mesi di Marzo e Giugno del 1999, sono arrivati in Albania 442.000 profughi kosovari. Poiché il sistema di sorveglianza nazionale non era preparato a questo evento, è stato istituito un sistema di sorveglianza d'emergenza sulle malattie infettive, per identificare e controllare potenziali focolai epidemici tra i profughi. In questo numero, Eurosurveillance presenta un articolo con i risultati delle prime nove settimane di sorveglianza sulle malattie infettive tra profughi kosovari in Albania, a distanza di cinque mesi dall'inizio dei conflitti nella ex-Jugoslavia. Gli epidemiologi dell'Institut de Veille Sanitaire (InVS), su richiesta del governo francese, hanno partecipato agli aiuti umanitari dal momento che i profughi sono arrivati in Albania. Infatti, esperienze precedenti ci hanno insegnato come sia importante agire tempestivamente, per valutare le condizioni di salute dei profughi, creare collegamenti con la rete di sorveglianza locale o definire e migliorare strategie e strumenti di sorveglianza e di intervento adeguato.

Loading

Article metrics loading...

/content/10.2807/esm.04.09.00078-it
1999-09-01
2017-11-19
http://instance.metastore.ingenta.com/content/10.2807/esm.04.09.00078-it
Loading
Loading full text...

Full text loading...

/deliver/fulltext/eurosurveillance/4/9/art00078-it.htm?itemId=/content/10.2807/esm.04.09.00078-it&mimeType=html&fmt=ahah
Comment has been disabled for this content
Submit comment
Close
Comment moderation successfully completed
This is a required field
Please enter a valid email address
Approval was a Success
Invalid data
An Error Occurred
Approval was partially successful, following selected items could not be processed due to error